10 e lode

11
luglio
2015

Scritto da Danilo Minarini

Categorie: News / Serie C

10^ vittoria consecutiva. La Virtus batte il Cesena, 22 a 0, e batte anche il caldo, nella giornata più afosa fin qui affrontata in campo. Prima giornata del girone di ritorno, avversari gli Elephas di Cesena, ovvero la squadra che, fino ad oggi non ha ancora avuto la soddisfazione di vincere una partita. Contro la Virtus fa il suo onesto lavoro di sparring partner, ma la differenza tecnica e, forse, soprattutto mentale, tra le due formazioni, è abissale. Ad ogni modo al Cesena va attribuito un plauso per lo spirito con cui sta affrontando questo campionato ed è stato piacevole sentire che c’era euforia, nel loro spogliatoio, a fine gara, nonostante la sconfitta. Lo spirito è quello giusto e migliorare si può sempre ed una passione va sempre coltivata, al di là dei risultati.

La Virtus Ozzano è un diesel, di quelli vecchia maniera, quelli che prima di partire li dovevi scaldare e tenere in moto almeno cinque minuti, per l’immensa gioia degli ambientalisti. Nelle ultime partite ci ha abituato così ed oggi, vuoi anche per la calura, non si è smentito il pronostico. All’inizio del terzo inning, Ozzano era in vantaggio solo 1 a 0.  Ponseca partente con qualche sorpresa nella copertura dei ruoli difensivi (Natali in seconda, Ledesma DH e Guidi in terza), e nella sequenza del line up. Il punto del vantaggio è tutto merito di Bonsi, va in base con un singolo che colpisce il lanciatore, ruba due basi e gestisce al meglio un lancio pazzo di Lombardi. Un’altra valida, per pura soddisfazione personale del battitore, di Roncarati, al secondo inning. Sul fronte Cesena una chiusura in doppio gioco su rimbalzante di Guidi e nulla più. Al terzo inning sul Cesena si abbatte il diluvio (di valide) !! Quando pareva che l’anemia offensiva fosse oramai cronica ecco che le mazze emiliane si scatenano sul pitcher partente cesenate. E’ un inning infinito che inizia con un triplo di Corradin, poi, a raffica, seguono, per quasi un doppio giro del line up, i singoli di Bonsi, Carnevali (2), Natali (2), Ledesma, Minarini (2), Guidi ed ancora Corradin. E’ l’inning del KO, 12 punti segnati, irrecuperabili. Tanto più che, offensivamente, il Cesena non riesce a costruire gioco. Alla fine conterà un solo singolo (Proli) nel suo score. L’inning successivo, il quarto, non è meno generoso, i bianco neri segnano ancora otto punti (sul nuovo lanciatore, Bellettini) e si portano sul 21 a 0. Natali (foto) completa la sua performance giornaliera battendo 2 tripli (4 su 5 e 6 pbc!) e lanciando gli ultimi due inning. A secco i soli Trentini, autore però di una volata di sacrificio e Ponseca, un solo turno, a fine gara, entrato in campo per Carnevali. L’ultimo punto lo segna Natali, in base con il suo secondo triplo, Ledesma batte al centro, profondo, la palla rotola, lontana dalla frenetica corsa degli esterni, verso la rete, è un doppio sicuro, punto battuto a casa, ma il nostro Domenicano tenta il triplo, ma le gambe lo tradiscono e viene eliminato in terza base. Il finale 22 a 0 non ha bisogno di commenti, partita finita al settima, per manifesta. 22 punti, altrettante valide ed un solo errore difensivo, senza conseguenze, in sei turni d’attacco, un ottimo allenamento per essere pronti ad affrontare le prossime sfide. Ponseca bissa il successo della settimana scorsa e Natali si dimostra pronto per partire nella prossima gara, decisiva, contro i Goti di Godo. Bene tutti gli altri che hanno, con la partita di oggi, migliorato le loro medie individuali. Arbitraggio discreto, ma onestamente, partita facile da gestire.

A meno tre partite dalla fine della Regular Season, la Virtus Ozzano continua a collezionare vittorie, con questa si sale a 10 consecutive, e si appresta ad affrontare, con sufficiente serenità, le prossime due partite che la vedranno incrociare le mazze, prima con i motivati Goti di Godo, a tre partite di distacco compresi eventuali recuperi, e poi, in casa, contro il sempre ostico Sasso Marconi, il campionato si chiuderà a Faenza, la prima domenica di agosto. Il Godo, solo con una vittoria potrebbe crearci ancora qualche preoccupazione (soprattutto, forse, in termini di eventuale recupero con l’Ancona, trasferta marchigiana che si vorrebbe evitare). Ci si augura di affrontare questa trasferta con qualche giocatore in più, a roster, perché farà caldo, molto caldo, al di là della temperatura “ambientale”.

Alla battuta : Bonsi 3 su 6 (3pbc); Carnevali 2 su 3 (1pbc); Ponseca 0 su 1; Trentini 0 su 4 (1SF 1pbc); Natali 4 su 5 (2 tripli e 6pbc); Ledesma 2 su 3 (1doppio e 1pbc); Minarini 3 su 4 (3pbc); Roncarati 3 su 4 (3pbc); Guidi 2 su 3 (1pbc); Corradin 3 su 4 (1 triplo e 1pbc).