Virtus Corsara a Rimini

03
maggio
2018

Scritto da Danilo Minarini

Categorie: News / Serie C

A.S.D. Rimini 86 – Autocommerciale Skoda Service Virtus – 10 a 16
L’Autocommerciale Virtus reagisce alla grande alle avversità che si chiamano assenze. Si presenta a Rimini con il roster enormemente rimaneggiato. Si contano le assenze di Minarini, Folli, Ponseca, Monopoli Andrea e Piccolo, ma i così detti “rilievi” non fanno rimpiangere del tutto le importanti assenze, a cominciare da Capelli Lorenzo che prende posizione in prima base. La miglior performance la Virtus la ottiene nel box di battuta, collezionando ben 20 valide di cui un doppio (Lisi Lorenzo) e ben tre tripli con Monopoli Lorenzo, Riccardo Carnevali e Michael Corradin, quest’ultimo MVP della giornata con una MB 800 -4 su 5- e 4 PBC. Benino i lanciatori: Pignata, partente, sicuramente meglio che a Sasso Marconi, ma con ancora momenti incomprensibili di appannamento, benissimo Guidi, non al meglio della condizione, ma capace di tenere gli avversari a zero, per i suoi due inning lanciati, sufficiente il ritorno sul monte di Corradin che ha chiuso la partita. Menzione speciale per Daniele Sanna che oltre a ritrovare il dialogo con la battuta valida ha fatto sue 4 palle al volo di cui almeno un paio da applausi. Partita che ha visto il predominio dei bianco neri di Ozzano anche se al terzo inning il Rimini aveva segnato 5 punti guadagando un effimero vantaggio. Partita molto ben arbitrata dal Signor Luis Jose’ Salazar Gonzalez.
Parte bene la Virtus, dopo due inning completi di gioco è avanti 3 a 0, nel box c’è voglia di fare. Sul monte del Rimini il partente è una vecchia conoscenza, ovvero quel Gualandi che ci ha sempre messo in difficltà quando lanciava a Sasso. Al terzo, come detto, impennata Rimini, segna cinque punti sul calo di Pignata che rallenta la velocità dei sui lanci per riuscire ad entrare in area di strike. Ma la Virtus oggi c’è e nel suo attacco successivo lo dimostra rendendo pan per focaccia e segnando a sua volta cinque punti pesanti. Durante questo inning si infortuna anche Gualandi per uno scontro fortuito con Lisi durante un tentativo mal riuscito di eliminazione del nostro corridore. Da qui in poi la partita è in discesa. Al sesto i ragazzi di Coach Cesari mettono il timbro definitivo. Big Inning da sette punti, difesa riminese in bambola e mazze scatenate nel box. C’è comunque un timido tentativo di rimonta da parte del Rimini, tra settimo e nono mettono a segno cinque punti su Corradin, insufficienti però per poter impensierire la Virtus. La partita si chiude con il successo dell’Autocommerciale per 16 a 10. 20 valide e 6 errori. Rimini 10 valide e 6 errori.
Box Score: Lorenzo Monopoli (SS) 3 su 6, 1 PBC; Giacomo Guidi (DH, 1’) 1 su 3 (Piero Bonacorsi (5’) 1 su 2, 1 PBC); Giacomo Poppi (4) 2 su 6, 1 PBC; Riccardo Carnevali (EC) 3 su 6, 1 PBC, Lisi Lorenzo (5, 2’) 1 su 6; Michael Corradin (2, 1”) 4 su 5, 4 PBC; Marco Napoli (ED) 1 su 4 (Pietro Capponcelli (7’) 0 su 2; Lorenzo Capelli (3) 2 su 4, 1 PBC; Daniele Sanna (7,9’) 2 su 5, 2 PBC.
Domenica prossima, 5 maggio, la Virtus giocherà ancora in trasferta, questa volta sul diamante di Imola (1 vinta e 3 perse), squadra che non fa classifica e che a volte schiera giocatori di A2, una delle tante bizzarrie della nostra Federazione: la squadra non fa classifica, ma i risultati valgono. Una vera idiozia. Ancora assenti Minarini e Folli, dovrebbero rientrare tutti gli altri. In testa al girone, solitari, Titani di San Marino avendo avut la meglio del Ravenna nello scontro diretto al vertice. Arbitrerà il signor Raffaele Finelli. Inizio gara ore 15,30, CAMPO BASEBALL COMUNALE – TOZZONA, Via Punta, 24. 340026 IMOLA (BO).